LA DEA MADRE E IL TORO 

Nella Sardegna nuragica la terra era venerata come madre, e rappresentata nella sua nuda opulenza o con forme sintetiche e decori stilizzati: una dea generatrice, origine di ogni forma di vita ed elemento centrale del ciclo della natura. Statuette materne e teste taurine sono quindi gli elementi femminili e maschili che sintetizzano il ciclo vitale. 
La dea madre e il toro, visti come la luna e il sole, ciclici e complementari, determinavano il compiersi di tutte le forme di vita, e furono oggetto di un culto millenario.

 Artigianato d'arte - Sardegna -  giampaolomameli@gmail.com  -  Via Decimo,113 San Sperate(SU)

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Icona sociale