12mea.jpg

Giampaolo Mameli

(San Sperate, 1952)

 

Giampaolo Mameli si diploma al Liceo Artistico Statale di Cagliari. Lo studio delle culture protosarda e nuragica, e del rapporto con la Divinità-Natura, è alla base della sua reinterpretazione delle figure simboliche e dei graffiti rupestri della preistoria mediterranea.

 

Rielabora le immagini del Dio Toro e della Dea Madre, figure archetipiche della fecondità della terra e sintesi vitale per eccellenza, traendone le forme e i decori che compongono il nucleo più conosciuto della sua produzione ceramica.

 

Scelte formali fortemente evocative e necessità di sintesi espressiva lo portano a ricercare inedite soluzioni stilistiche: nascono così figure nelle quali recupera il modellato classico, affidando il decoro a scritte dense o a superfici monocrome, vibranti di bagliori metallici. Le sue ceramiche sono presenti in numerosi Musei e Collezioni pubbliche e private.